Consigli a un giovane blogger aziendale

Matt Cutts di Google presenta nel suo blog personale alcuni suggerimenti rivolti a chi ha iniziato a scrivere per un blog aziendale. La “scusa” per farlo è la pubblicazione su uno dei blog ufficiali di Google di un intervento che non parla troppo bene dell’ultimo film di Michael Moore. L’intervento ha scatenato qualche critica in diversi siti e network tanto che l’autrice ha replicato indicando come personali le proprie osservazioni, piuttosto che di Google.

Come comportarsi allora quando si scrive per conto della propria azienda? Ecco cosa dice Cutts.

E’ facile sbagliare soprattutto all’inizio. Per questo motivo:

  • chiedete a chi ha esperienza di leggere i vostri interventi
  • scrivete interventi che siete disposti anche a non pubblicare, per fare pratica
  • cominciare con qualche intervento nel blog di altri o nei forum

Non criticate altre aziende o persone: questo non fa che abbassare il livello della discussione

Non scrivete quando siete di malumore o arrabbiati

Imparate a distinguere tra quello che ha senso pubblicare e quello che non dà alcun valore aggiunto

Se commettete degli errori non rimuoveteli, ma chiariteli in seconda istanza

A questi suggerimento ne aggiungo un paio di personali:

  • scendete dal piedistallo: il blog non dev’essere un luogo in cui parlate sempre e solo bene di voi. Lasciate parlare i fatti
  • diversamente da un blog personale, dove potete permettervi di scrivere in velocità, in un blog aziendale curate l’italiano, rendete le frasi snelle, tagliate, tagliate, tagliate

4 pensieri su “Consigli a un giovane blogger aziendale

  1. Pingback: » Blog: parlo a me stesso o comunico con gli altri? » Search Engine Marketing e Motori di Ricerca | Search Advertising Blog

  2. Pingback: Scrivere un blog Aziendale, qualche consiglio

  3. Avrei una cosa da dire, riguardo il primo punto: “chiedere a chi ha esperienza di leggere i vostri interventi”; è vero che qui si parla di blog aziendali, ma penso che queste regole valgano anche nel caso in cui si desideri scrivere su un blog personale, ma di settore; in questo caso, se non si conosce nessuno con esperienza a cui far leggere i propri post come funziona? Io, ad esempio, avrei un sacco di cose da dire, ma spesso, avendo impostato il blog come di settore, avendo quindi paura di non essere corretto e soprattutto chiaro, mi ritrovo a scrivere quasi sempre le stesse cose, lasciando a vita tra le bozze i post che tanto vorrei pubblicare. Come mi dovrei comportare, per evitare quindi di sbagliare e perdere di conseguenza credibilità?

  4. Non per banalizzare, ma forse dovresti invece pubblicare quello che hai nelle bozze.
    Certo, è un rischio, ma vuol anche dire che quello che hai da dire non è qualcosa di ripreso da altre parti, qualcosa che potrebbe dare un contributo in più. Io ci proverei…

I commenti sono chiusi.