I bozzetti in aiuto alla comunicazione di progetto

Anche quest’anno (dopo il 2009, 2010 e 2011) ho partecipato come speaker a Better Software. Questa volta ho presentato “Carta, penna e calamaio. I bozzetti in aiuto alla comunicazione di progetto”.

Molte incomprensioni in fase progettuale derivano dalla mancanza di un vocabolario comune tra i diversi attori: clienti, designer, sviluppatori e project manager. I bozzetti realizzati su carta sono uno strumento semplice, ma efficace per valutare, scartate e scegliere le idee migliori e anticipare le problematiche; eliminando quella sensazione di aver perso un sacco di tempo e dover ricominciare da capo.

Su Slideshare ho caricato le slide sincronizzate con l’audio preso dalla sala. Buona visione e buon ascolto!

Ancora su bozzetti di carta e prototipi

Dopo “Progettare con la carta” in cui presento il metodo che uso per creare i prototipi con l’aiuto di bozzetti di carta, sono stati pubblicati in rete alcuni articoli che approfondiscono l’argomento.

The Messy Art Of UX Sketching di Smashing Magazine si spinge nel dettaglio, illustrando le principali tecniche. Tra gli strumenti da portarsi a casa ci sono sicuramente:

  • il colore per evidenziare l’importanza di alcune sezioni
  • i post-it nella creazione di tool-tip, popup e finestre modali
  • le fotocopie per realizzare bozzetti (processo generativo)

4 ways to prototype faster raccoglie in un breve articolo quello che mi sentirei di suggerire su questo tema:

  • iniziate a lavorare con la carta
  • adottate un solo software per creare i prototipi, non una selezione (keynote + photoshop + balsamiq + dreamweaver)
  • cercate, tra le diverse soluzioni, quella che vi permetta di produrre anche la documentazione funzionale
  • utilizzate strumenti che vi aiutino a condividere il lavoro

5 Sketching Secrets of Leonardo Da Vinci indica qualche suggerimento per migliorare la creazione dei bozzetti, prendendo spunto dai lavori di Leonardo da Vinci. Il paragone è forse azzardato, i consigli meno:

  • quello dei bozzetti è un processo generativo, che mira a creare diverse prospettive dello stesso concetto
  • oltre all’interfaccia, il bozzetto può essere completato da note a margine, per chiarire il contesto e gli elementi non facilmente deducibili dalla sola interfaccia
  • scopo dei bozzetti è di essere criticati costruttivamente; il processo è collaborativo
  • la soluzione a una problematica può arrivare da campi diversi
  • imparare a catalogare i lavori realizzati, così da avere una banca dati di soluzioni alternative