Uno sguardo a WordPress 2.3

E’ sempre difficile resistere alla tentazione di provare la nuova versione di un programma, soprattutto se è un software, come il caso di Wordress, che si usa ogni giorno. Visto poi che, come dicevo qualche giorno fa, WordPress 2.3 promette di essere ricco di interessanti funzionalità e migliorie, resistere è quasi impossibile.

Ho allora installato una versione beta 1 di WordPress 2.3 evitando però di lavorare sul sito che vedete in linea, ma procedendo alla copia in una sottocartella. Perché quando parliamo di “beta” per un software come WordPress non si intende, come è stato per esempio con Gmail, una versione che ospita solo funzionalità base o che può comportarsi, a volte, come non ci si aspetta. No, installare la versione beta di WordPress vuol dire rischiare di compromettere i dati e non avere neppure la possibilità di ritornare alla versione precedente.

Ho proceduto in questo modo:

  • ho creato una sottocartella nel dominio di Fucinaweb in cui ho copiato la beta di WordPress
  • vi ho copiato dall’attuale sito il contenuto della cartella wp-content, selezionando però a mano i plugin, così da non sovrascrivere quelli della versione 2.3
  • ho esportato il database di Fucinaweb e l’ho reimportato in altra istanza
  • poiché cambia il percorso del blog, è necessario intervenire a mano in una tabella del database, la wp_options. Niente di tremendo per la verità: ho semplicemente trovato le due occorrenze dell’URL del sito e aggiunto la cartella in cui si trova la versione beta
  • ho disabilitato tutti i plugin
  • ho anche configurato per sicurezza WordPress (Opzioni, Privacy) in modo da bloccare motori di ricerca, Technorati e altro, così che il sito di prova non compaia improvvisamente da qualche parte.

Così sono riuscito a ottenere una versione speculare del sito da provare in tranquillità. Ed ecco i risultati con le prime impressioni su questa beta.

Schermata di gestione

La schermata di gestione degli interventi è più funzionale rispetto alla precedente, nel senso che permette una ricerca efficace grazie a una rinnovata maschera posizionata in alto.

image

Come per WordPress 2.2, ciascun autore può vedere il titolo degli articoli pubblicati, presenti e futuri, anche dagli altri. Avrei sperato in un filtro

Inserimento di un intervento

Chi scrive molte bozze troverà un po’ di pulizia: solo le ultime 3 compaiono in alto alla schermata. Le altre sono invece accessibili mediante ricerca.

image

La modifica più attesa riguarda comunque l’inclusione del sistema di tagging, che precedentemente richiedeva plugin esterni. In effetti nella maschera di inserimento è prevista questa possibilità.

image

Non sembra però che i tag già usati vengano “autocompletati” (alla del.icio.us) o che sia possibile far comparire una lista dello storico (alla Ultimate Tag Warrior). Speriamo il tutto sia dovuto solo al carattere di beta 1, perché sarebbe davvero un peccato non disporre di qualche aiuto nella selezione dei tag. Va anche segnalato che questa beta non funziona con l’ultima versione di Ultimate Tag Warrior (c’è qualche variabile definita allo stesso modo che dà errore), per cui il consiglio è di non abilitare il plugin.

Se l’autore non ha i diritti di pubblicazione diretta (è, per esempio, un “contributor”) cambiano, rispetto alla versione 2.2, le opzioni di salvataggio. In particolare compare “submit for review”, che indica la possibilità di richiedere a chi ne ha i diritti, l’amministratore per esempio, di valutare l’intervento per la pubblicazione.

image

E in effetti l’articolo salvato in questo modo è catalogato a parte. Ecco cosa vede l’amministratore dopo il salvataggio da parte di un “contributor”.

image

Sarebbe bello, in futuro, che l’amministrazione e gli altri utenti in grado di valutare questi interventi potessero ricevere anche una notifica via email.

Importazioni

Se già usate Ultimate Tag Warrior per aggiungere i tag ai vostri interventi, sarete felici di sapere che WordPress 2.3 prevede una funzione di importazione.

image

Per prima cosa sono letti i tag dalla tabella di Ultimate Tag Warrior.

image

Poi sono lette le relazioni con gli interventi inseriti e i tag.

image

E infine sono importati.

image

Il tutto nella mia installazione ha funzionato senza alcun problema. Agli interventi sono in effetti stati associati i tag precedentemente gestiti con Ultimate Tag Warrior.

WordPress 2.3 porta all’estremo il concetto di tag dando la possibilità di importare le stesse categorie in tag. Se vi siete chiesti a cosa serve distinguere categorie e tag, in questa mossa c’è forse un accenno di risposta.

image

Tutto rose e fiori?

La beta 1 di WordPress 2.3 è abbastanza stabile: abbastanza, non molto. Nelle mie prove ho riscontrato qualche serio problema nella gestione delle categorie. Provando a eliminarne qualcuna ne sono improvvisamente comparse altre con nomi esoterici. Segno che qualcosa da sistemare c’è ancora.

image

Sempre in tema di categorie, anche l’importazione delle categorie in tag ha creato qualche problema. Ho infatti provato a importare una categoria (accessbilità) già presente come tag. Ricevendo in risposta un messaggio di errore fin troppo chiaro.

image

Conclusioni

WordPress 2.3 promette bene. Speriamo che da qui alla versione finale venga migliato il supporto ai tag, in quanto al momento è poco più che embrionale. Un’eventuale migrazione di un blog andrà comunque pianificata con attenzione, viste le numerose modifiche alla struttura dati del prodotto.

Stai leggendo uno di una serie di interventi dedicati a WordPress 2.3.

13 pensieri su “Uno sguardo a WordPress 2.3

  1. Bisognerà vedere anche se le modifiche al core non andranno ad intaccare la compatibilità con i plugins.

  2. Pingback: » Recensioni su Wordpress 2.3 e Blog Writing: news della settimana n. 40 - Blographik - Grafica, web Design e video editing

  3. Pingback: Wordpress 2.3 l’ho sviluppato anche io -- Fucinaweb - Idee per forgiare siti

  4. Pingback: » Uno sguardo a WordPress 2.3 » WordPress Italy

  5. Effettivamente, ci sono diversi aspetti di WP su cui si dovrebbe “lavorare”: da quando è stata introdotta la nuova roadmap, comunque, IO non riesco a stargli dietro… già ri-pianifico autonomamente del “tagli” e delle cancellazioni radicali dei miei blog (a prescindere dagli aggiornamenti del CMS), se poi ci si mettono anche gli sviluppatori a “correre” così… aiuto! :|

  6. Anche io ho installato la 2.3 ma ho qualche dubbio sul funzionamento del nuovo sistema a tags e categorie.

    Per esempio, che tu sappia, è presente una funzione per i tag affine a get_category_link() per le categorie?

  7. @alberto – penso tu possa ottenere il link a tutti gli interventi con un tag usando qualcosa del tipo: get_bloginfo(‘url’) + ‘/tag/’ + nome_del_tag. Ma mi chiedo nello specifico cosa tu voglia fare.

  8. sarà dura aggiornare dalla versione 2.0.10?
    c’è stata magari pure qualche modifica a livello di db?
    grazie
    :)

  9. colgo l’occasione per un’altra domanda: (questo post mi sembra più a tema) le pagine generate dal plugin nativo per i tag, come sono ottimizzate?
    mettiamo che le inserisca nella cartella /tag/, come ultimate tag warrior, da dove prende title, description e keywords per generare i meta tag di queste pagine contenute nella cartella /tag/?
    grazie mille
    :-)

  10. Pingback: Wordpress 2.3.1 è stato tradotto in italiano | MondoBlog

  11. Pingback: Levysoft » Gestire i tag con Wordpress 2.3: tutti i plugin utili per una gestione avanzata della tassonomia

I commenti sono chiusi.